amministratore

La partecipazione dell'amministratore all'assemblea di condominio

La legislazione in materia di condominio negli edifici non contiene alcuna norma specifica che preveda espressamente l’obbligo dell’amministratore di partecipare all’assemblea condominiale.

Secondo quanto previsto dall’articolo 66 delle Disposizioni per l’attuazione del Codice Civile, l’assemblea di condominio è convocata annualmente in via ordinaria e secondo necessità in via straordinaria dall’amministratore di condominio, ma la norma non fa alcun accenno alla sua partecipazione al consesso.

Chi ha le carte per diventare amministratore:

Ai sensi dell’articolo 71-bis, disposizioni attuative del codice civile, possono svolgere l’incarico di amministratore di condominio coloro i quali:

1) godono dei diritti civili;

2) non sono stati condannati per delitti contro la pubblica amministrazione della giustizia;

3) non sono stati sottoposti a misure di prevenzione divenute definitive, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione;

4) non sono interdetti o inabilitati;

CONDOMINIO: RESPONSABILE L'AMMINISTRATORE CHE NON RISCUOTE LE QUOTE

confappi responsabilità amministratore di condominio

Tra i diversi obblighi dell'amministratore di condominio vi è quello della riscossione dei contributi dovuti dai condomini per le spese condominiali, nonché quello di provvedere al pagamento delle somme occorrenti per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle parti comuni dell'edificio, per come deliberato in assemblea. Di recente, il Tribunale di Salerno (sentenza n. 164/2016) ha stabilito che l'amministratore che non riscuote le quote condominiali dai proprietari morosi è tenuto a risarcire i danni al condominio.

LA SEDE DEL CONDOMINIO VA INDIVIDUATA NEL DOMICILIO DELL’AMMINISTRATORE

confappi  sede condominio domicilio amministratore

Poiché il condominio è sprovvisto di una sede legale, il domicilio dell’ente condominiale coincide con quello dell’amministratore pro tempore, pertanto, nel caso in cui lo stabile condominiale e lo studio dell’amministratore pro tempore fossero collocati in due diverse circoscrizioni della c.d. geografia giudiziaria, per la determinazione del giudice competente occorrerà far riferimento al domicilio dell’amministratore e non al luogo ove lo stabile è collocato.

Abbonamento a RSS - amministratore