Usucapione: diffide e messe in mora non interrompono i termini

Diffide e messa in mora, così come la vendita della proprietà non sono sufficienti ad interrompere l' usucapione i cui termini continuano a decorrere per il possessore. Lo ha ricordato la Cassazione con ordinanza n. 20611/2017, pronunciandosi su una vicenda riguardante un uomo che si era impossessato di alcuni terreni sin dagli anni '70 esercitando un possesso ultraventennale in buona fede, uti dominus, palese e pacifico. 

La vicenda

Acquisti immobiliari: soldi al notaio fino alla trascrizione

Un "apposito conto corrente dedicato" in cui il notaio verserà le somme ricevute per il trasferimento della casa, quelle dovute a titolo di tributi oppure quelle affidategli e soggette a obbligo di annotazione.

È quanto previsto dalla legge sulla concorrenza (n. 124/2017), recentemente pubblicata in Gazzetta Ufficiale che ha introdotto alcune novità intervenendo sulla legge 27 dicembre 2013, n. 147.

Locazioni: la registrazione tardiva salva il contratto

Anche per le locazioni abitative è valido il principio secondo cui la mancata registrazione del contratto determina una nullità per violazione di norme imperative, la quale, tuttavia, può essere sanata con effetti ex tunc dalla tardiva registrazione del contratto stesso.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, VI sezione civile, nell'ordinanza n. 20858/2017.

Condominio: installare una telecamera sul pianerottolo non è reato

Non è reato installare una telecamera sul pianerottolo dell'edificio condominiale. Questo perché scale e pianerottoli in comune sono destinati ad essere utilizzati da più persone. Così ha stabilito la Cassazione (sentenza n. 34151/2017), rigettando il ricorso di un condomino (parte civile nel processo) che lamentava l'installazione di una telecamera, da parte del vicino, sul muro del pianerottolo condominiale.

APERTURA SUL TETTO CONDOMINIALE E DECORO ARCHITETTONICO: IL GIUDICE DEVE VALUTARE CONDIZIONI STABILE

Il giudice che valuta una presunta lesione del decoro architettonico, in seguito a un intervento del singolo condomino, deve tenere conto delle condizioni in cui versava lo stabile prima che l'opera fosse realizzata. Lo ha deciso la Cassazione con la sentenza 8 maggio 2017, n. 11177. Nel caso specifico, il proprietario di un immobile ha eseguito un'apertura sul tetto per realizzare un terrazzino.

Tassa rifiuti: si paga anche per le case vuote

Tassa rifiuti: si paga anche per le case vuote

La TARI (tassa sui rifiuti) va pagata anche per quanto riguarda gli immobili vuoti o inutilizzabili, eccetto il caso in cui questi siano oggettivamente inutilizzabili o non in grado di produrre rifiuti e non, invece, inutilizzabili per scelta soggettiva del titolare.

Divorzio: la Cassazione ribadisce l'addio al mantenimento all'ex autosufficiente

Divorzio: la Cassazione ribadisce l'addio al mantenimento all'ex autosufficiente

L'orientamento rivoluzionario espresso dalla Corte di Cassazione nella sentenza numero 11504/2017 continua a essere ribadito nelle aule di giustizia: anche con la recente sentenza numero 20525/2017 i giudici di legittimità hanno confermato che l'ex autosufficiente non ha diritto a percepire l'assegno di mantenimento.

Parcheggi in condominio: risarcimento per chi è stato estromesso solo con i ticket delle strisce blu

Con l'ordinanza numero 20268/2017 del 22 agosto, la Corte di cassazione ha chiarito che il riconoscimento del diritto del condomino a essere risarcito per l'illegittima estromissione dal parcheggio condominiale è subordinato a un'adeguata prova, che può passare anche per la produzione in giudizio dei ticket pagati per sostare nelle aree di parcheggio a pagamento delimitate dalle strisce blu.

Pagine

Abbonamento a Confappi Napoli Caserta RSS