Non è il bar a dover cacciare i clienti rumorosi che stazionano all'esterno del locale

Non è il gestore del bar a cui è stato inibito l'uso degli spazi esterni con tavoli e sedie a dover allontanare i rumorosi avventori che si intrattengono fuori dall'esercizio. L'onere di far rispettare il divieto di stazionamento a partire dalle ore 22 spetta all'amministrazione locale.

Condominio: l'acqua non si stacca ai morosi

I condomini morosi non possono essere lasciati a secco. Bisogna garantire il quantitativo minimo vitale pari a 50 litri per abitante al giorno. Lo ha statuito il tribunale di Bologna (ordinanza del 15 settembre 2017), pronunciandosi sul ricorso dell'amministratore di un condominio che aveva chiesto al giudice l'autorizzazione alla sospensione dei servizi centralizzati (riscaldamento, antenna tv e acqua) nei confronti di una condomina morosa.

Tentativi di condono e edilizia libera, la Corte Costituzionale bacchetta la Sicilia

Condoni mascherati da semplificazioni delle procedure per ottenere la sanatoria edilizia, impianti alimentati da fonti rinnovabili installati in regime di edilizia libera e inizio dei lavori in zona sismica senza la preventiva autorizzazione scritta.

Non occorre il permesso a costruire per la pergotenda

Le pergotende, in ragione della consistenza, delle caratteristiche costruttive e della funzione che svolgono, non richiedono, per essere installate, il rilascio del titolo abilitativo.

Si tratta di un principio recentemente ribadito dal TAR della Lombardia con lasentenza numero 2110/2017.

DISTANZE NON A NORMA IN CONDOMINIO: OK, MA SOLO PER UN USO PIÙ INTENSO DELLE PARTI COMUNI

È consentito posizionare dei manufatti nel terrazzo di proprietà a distanze non regolamentari, ma soltanto per un uso più intenso e legittimo delle parti comuni. Lo ha deciso la Cassazione con la sentenza 15 giugno 2017, n. 14916. Secondo il parere della Suprema Corte, è legittimo posizionare i manufatti (nel caso specifico una tettoia e un gazebo) nel terrazzo di proprietà esclusiva, a patto che le opere rispettino la struttura dell’edificio e non limitino l’utilizzo delle parti comuni agli altri condòmini.

CANNE FUMARIE E SISTEMI DI EVACUAZIONE: NUOVA NORMA UNI

Novità per le canne fumarie: dallo scorso 19 ottobre è in vigore la nuova norma UNI 11278:2017, che stabilisce i criteri di scelta dei sistemi metallici di evacuazione dei prodotti della combustione asserviti ad apparecchi a combustibile solido o liquido, al fine di assicurarne il corretto abbinamento all'apparecchio utilizzatore, sulla base della tipologia di installazione e della designazione del prodotto, in conformità alla UNI EN 1443 e alle norme europee di prodotto applicabili (UNI EN 1856-1, UNI EN 1856-2).

IMMOBILI DA COSTRUIRE: ATTO DEL NOTAIO PER TUTELARE L’ACQUIRENTE

Fornire maggiori garanzie e sicurezze a chi acquista direttamente dall’impresa costruttrice un immobile non ancora realizzato. È questo l’obiettivo della legge delega 155/2017 pubblicata in Gazzetta ufficiale, la cui entrata in vigore è prevista per il prossimo 14 novembre. 

NOVITÀ “BONUS VERDE”: COME FUNZIONA IL NUOVO INCENTIVO STATALE?

Buone notizie per gli amanti del verde. La Legge Finanziaria 2018 ha infatti introdotto un nuovo bonus fiscale per privati e condomini che decidono di investire su interventi green: giardini (compresi quelli pensili), ma anche recinzioni, pozzi, coperture e, più in generale, sistemazione a verde di aree scoperte, pertinenze comprese. Affinché i privati possano accedere al bonus è necessario possedere o detenere, sulla base di un titolo idoneo, l'immobile su cui si esegue l'intervento.

Pagine

Abbonamento a Confappi Napoli Caserta RSS